Menu Content/Inhalt
Home arrow News Moli-sani arrow ... aspettando il Professor Judah Folkman: Parte quarta, biografia

... aspettando il Professor Judah Folkman: Parte quarta, biografia PDF Print E-mail

Chi è Judah Folkman

Nato a Cleveland nel 1933, Folkman ha studiato presso l'università Statale dell'Ohio ed ha continuato la sua formazione alla Harvard Medical School di Boston, dove si è laureato con lode in Medicina, nel 1957.

Ha quindi cominciato il suo internato chirurgico al General Hospital del Massachusetts dove ha lavorato come “Chief resident” in chirurgia negli anni 1964-1965.
Già in questo periodo Folkman ha scritto lavori scientifici su un nuovo metodo di intervento chirurgico per il cancro del fegato ed ha realizzato il primo stimolatore cardiaco impiantabile atrioventricolare, invenzione per la quale ha ricevuto il premio Boylston Medical, il premio Soma Weiss ed il premio Borden Undergraduate Award in medicina.
Tra il 1960-1962 Folkman ha prestato servizio nella Marina degli Stati Uniti presso il Naval Medical Center di Bethesda, dove è stato il primo, assieme a David Long, a trattare l’uso dei polimeri impiantabili di gomma. Nello stesso periodo è stato il primo a effettuare esperimenti sullo sviluppo dei tumori  in organi isolati in laboratorio, lavori che hanno poi condotto all'idea che i tumori, per crescere, dipendono dalla creazione di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi).
Proprio su questo filone, nel 1971 Folkman pubblicò un articolo sul New England Journal of Medi-cine in cui avanzava concretamente la sua ipotesi che lo sviluppo dei tumori fosse legato al mecca-nismo dell’angiogenesi. Ciò apriva un nuovo settore di ricerca seguito oggi da scienziati in  tutto il mondo. Ma le sue ricerche non si sono arrestate a questa ipotesi. E’ sempre nel suo laboratorio che viene individuata, infatti, la prima proteina angiogenica estratta da un tumore. Ed ancora sotto la sua guida vengono scoperti i primi inibitori dell’angiogenesi e si dà inizio a prove cliniche su una tera-pia mirante a bloccare la nascita di nuovi vasi sanguigni. Oggi alcuni farmaci inibitori dell’angiogenesi sono stati approvati in diversi Paesi del mondo. In gran parte, grazie alle ricerche di Folkman, la possibilità di terapia antiangiogenica è diventata un fondamento scientifico, non soltanto nel trattamento del cancro, ma anche di altri tipi di malattie.

Folkman è autore di 389 lavori scientifici e di 106 capitoli di libri e monografie. Inoltre ha ricevuto Lauree Honoris Causa da quindici università (ultima quella dell’Università di Torino che gli sarà conferita il 27 Marzo pv) ed ha ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali, tra i quali, nel 2005, il Premio internazionale Lefoulon-Institut de France.
Oltre al suo enorme lavoro di ricerca, lo scienziato americano è stato anche chirurgo ed insegnante. Dal 1967 ha, ad esempio, operato in qualità di capo chirurgo dell'ospedale pediatrico di Boston per 14 anni. E’ inoltre professore di Biologia Cellulare all’ Harvard Medical School  ed è attualmente direttore del programma di Biologia Vascolare dell'ospedale pediatrico di Boston.

 

A Cura dell’Unità di Comunicazione Scientifica dei Laboratori di Ricerca

 
< Prev   Next >
Scarica con il tasto destro il video Moli-sani
Moli-sani